GALLERY
Ristorante Perbacco

Ristorante Perbacco

18 Giugno 2013

collage staff

Ristorante Perbacco nasce nel 2001 da un’idea di Stefano Tosato e la moglie Monica: un locale nuovo e di livello all’interno dell’hotel di famiglia, avviato già da più di 20 anni, ma che comunque avesse un’identità tutta sua.

La struttura ricavata da un mulino del 700 è immersa nella campagna veneziana tra i confini delle province di Venezia, Treviso e Padova.

Perbacco si propone con cordialità e calore alla clientela, proponendo una cucina che spazia dai cibi tradizionali interpretati in forma moderna, e quindi più leggeri, a quelli d’invenzione del ristorante, sempre mettendo in risalto primizie e prodotti stagionali.

Si fanno così gustare agli ospiti pietanze ricercate e prodotti di alta qualità con accostamenti sempre sapienti ed equilibrati.

Il ristorante Perbacco è rinomato a Scorzè e dintorni ma anche recensito e stimato dalle più note guide italiane del buon mangiare e del bere bene come Il Gambero Rosso e Magnar Ben.

Il locale con la sua curata informalità degli ambienti, definisce atmosfere piacevolmente intime, perfette per un pranzo di lavoro o di piacere o una cena a due.

Si dispone in due sale climatizzate:

la prima con un bellissimo caminetto in pietra, naturalmente acceso nelle stagioni più fredde, tanti piccoli tavoli elegantemente preparati e travi in legno a vista originali del mulino;

la seconda sala più ampia può anche ospitare banchetti, con mobili antichi, lampadari in ferro battuto accesi solo da tante candele e grandi finestre che guardano al fiume che scorre accanto.

Durante il periodo estivo, c’è l’opportunità di cenare nella terrazza sopra il fiume a lume di candela, location dall’atmosfera romantica e speciale, a contatto con la natura della campagna veneta, tra i canti dei grilli e lo scroscio della piccola cascata che tanti anni fa alimentava una ruota tipica del mulino.

Non si può, infine, non menzionare la cantina, davvero speciale, che dispone di un’ottima selezione di vini italiani (circa 400 etichette) e francesi, tra cui scegliere per impreziosire ed esaltare sapori e profumi di ogni piatto con bianchi e rossi classici, a conferma delle aspettative, e sperimentare nuove emozioni con note insolite. Non è da meno la selezione delle grappe e dei distillati.